Di Redazione (del 04/08/2019 @ 09:23:26, in FareAmbienteNoha, linkato 389 volte)

Ci sono momenti in cui l'umore sale, e momenti in cui scende.
Altri ancora in cui sprofonda nella rassegnazione.

Ed è proprio questo, la lotta fra la rassegnazione e la voglia di reagire, che abbiamo colto dalle parole di sconforto di alcuni cittadini che frequentano i giardini Madonna delle Grazie a Noha, presenti pure al momento dell'installazione di dieci nuovi cestini per la raccolta dei rifiuti.

Ricordiamo a tutti, che il progetto di ripristino delle panchine e dei cestini, quasi totalmente distrutti più dal vandalismo che dall'usura, volge al termine. L’impegno è stato reso possibile grazie ad alcuni concittadini che hanno contribuito sia economicamente, acquistando le panchine e i cestini, sia dal punto di vista pratico e organizzativo. Appena completata l’installazione, pubblicheremo l’evento su questo sito.

Non entriamo nel merito del lavoro svolto dall'attuale amministrazione, che ringraziamo comunque per la disponibilità nei confronti delle nostre iniziative volte alla cura del bene comune.

Vorremmo invece mettere in evidenza due aspetti  connessi alla Politica del nostro territorio: l'atteggiamento di rabbia/arrendevolezza e la determinazione imperterrita di volere a tutti i costi spingere questa nostra comunità verso il cambiamento, seppur a piccoli passi.

Ormai lo stato del quasi dissesto finanziario del Comune di Galatina è conclamato: ce lo comunica il sindaco in persona, come per esempio nell’ultima relazione del Consiglio Comunale del 31 luglio appena trascorso.

 
Di Redazione (del 04/08/2019 @ 09:17:22, in Festa Dei Salentini Nel Mondo, linkato 532 volte)

"Un paese ci vuole. Non fosse che per il gusto di andarsene via" scriveva Cesare Pavese. E aveva ragione.

Nel 1995 anche io avevo voglia di andarmene via da Noha. Avevo voglia di andarmene dal piccolo paese del Salento ancora poco conosciuto e cominciare la nuova avventura nella Capitale.

"Roma caput mundi", la grande metropoli mi aspettava . Era tutto così emozionante.

Ma a partire da quell'anno ogni volta che tornavo a Noha sentivo di aver lasciato molto di più di quello che pensavo .. oltre agli affetti più cari avevo lasciato strade, piazze, paesaggi, profumi. Avevo lasciato ricordi, radici e un senso profondo di appartenenza.

Perché come continuava a scrivere Cesare Pavese:"Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti."

 

Anche a Galatina si celebrano i 200 anni dalla composizione della poesia L'infinito di Giacomo Leopardi, con un evento musicale e poetico di altissimo livello, inserito nella rassegna di iniziative culturali estive A cuore scalzo. Mercoledì 7 agosto, alle ore 21,30, nel suggestivo sfondo dell’ex Convento delle Clarisse in piazzetta Galluccio, un poeta e un promotore di poesia come Davide Rondoni e un chitarrista di fama internazionale come Maurizio Colonna alterneranno e armonizzeranno la diversa musicalità di parole e note in un percorso di avvicinamento all’infinito leopardiano, inseguendo mimeticamente la voce del vento evocata nella celeberrima poesia. Poeta in proprio, tradotto e conosciuto anche all’estero, consulente editoriale e direttore di collane di poesia presso diversi editori, Davide Rondoni è tra i fondatori del Centro di poesia contemporanea dell'Università di Bologna e direttore responsabile della rivista “ClanDestino”.

Considerato unanimemente uno dei più grandi chitarristi classici del nostro tempo, autore di libri storico-musicali e compositore tra i più rappresentativi ed eclettici di oggi, Maurizio Colonna ha raggiunto una popolarità mediatica anche internazionale grazie a numerose apparizioni televisive, da quella al Festival di Sanremo del 1996 alla partecipazione nel 2012 a un evento in mondovisione su Rai1 come One world, One Family, One Love, in presenza di Papa Benedetto XVI.

Introduce la serata Beatrice Stasi, docente universitaria di Letteratura italiana e Presidente dall’Università Popolare “Aldo Vallone” di Galatina che ha promosso l’iniziativa, in convenzione col Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Salento. Grazie all’illuminato contributo organizzativo del Comune di Galatina e al generoso mecenatismo degli sponsor, l’evento è a ingresso libero.

Nico Mauro, assessore al Turismo

 
Di Redazione (del 03/08/2019 @ 10:52:06, in Comunicato Stampa, linkato 150 volte)

Come comunicato nei giorni scorsi, il mio percorso politico si è separato da Direzione Italia in quanto ritengo che ciò che davvero serve a Galatina è costruire una proposta civica, pragmatica e innovativa. Un percorso che da due anni a questa parte sta già mettendo in campo l’attuale amministrazione comunale. A tal proposito, nei giorni scorsi ho interloquito con il Sindaco

Marcello Amante in merito alle delibere che si sarebbero discusse in Consiglio e ho deciso di dare il mio voto favorevole.

Quella di mercoledì è stata una riunione importante per il consesso comunale perché si è votato il bilancio di previsione e a seguire l’assestamento generale.

Il bilancio del Comune di Galatina presenta delle criticità note ad ognuno di noi, ma la gestione degli ultimi due anni ha consentito a tutti di stare più sereni. Se prima era buio pesto, ora si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel.

Come si inizia a vedere la luce anche grazie ad altri importanti provvedimenti.

Per la prima volta dopo molti anni a Galatina si provvederà ad effettuare il rifacimento del manto stradale di molte vie cittadine senza ricorrere alla Cassa Depositi e Prestiti per fare un mutuo.

Per la prima volta a Galatina si iniziano ad ottenere numerosi finanziamenti regionali ed europei. Non ultimo i fondi per la ristrutturazione e trasformazione del Palazzo della Cultura in una grande Libreria di Comunità. Uno straordinario progetto che speriamo venga realizzato in tempi rapidi.

Per non parlare della Festa Patronale di quest’anno che è stata un successo sotto ogni punto di vista.

 

Le superficialità, l’arroganza e le mancanze dell’Amministrazione stanno spazientendo una città che vuole avere delle risposte, che aspetta azioni concrete e che pretende chiarezza sulle decisioni poste in essere. E’ in quest’ottica che si collocano le nostre interrogazioni che non sono strumentali, come il Sindaco sostiene, ma servono a fare luce su questioni di interesse pubblico e servono a far capire da chi realmente siamo amministrati(si veda la porcheria politica dell’incarico dato all’Associazione costituita ad hoc per gestire l’estate galatinese e composta da appartenenti di Andare Oltre) .

Se il Sindaco pensa e spera che l’opposizione venga svolta nel silenzio, come ha fatto lui quando ricopriva questo ruolo mentre Galatina sprofondava nei debiti, allora si sbaglia di grosso. E si sbaglia anche quando dice che la nostra azione politica mira a destabilizzare questa Amministrazione.

 Alla luce di quanto emerso nell’ultimo Consiglio la maggioranza si sta destabilizzando da sola, come testimoniato dalla destituzione di Pierantonio De Matteis dalla carica di capo groppo di Andare Oltre sostituito dal consigliere Diego Garzia.

Saremo i primi a collaborare su azioni concrete per la città, ma non si aspetti da noi passività e connivenza rispetto ad un agire politico spesso irresponsabile e dannoso. Semmai questo tipo di sostegno il Sindaco lo può chiedere ed ottenere da consiglieri come Francesco Sabato che, con la scusa di aver abbandonato i partiti e di aver aderito al gruppo misto, ha sfoderato un intervento che è sembrato una vera e propria dichiarazione d’amore strappa lacrime verso Amante e verso l’intera Giunta con la quale, come ha dichiarato lui stesso, ha avuto modo di lavorare alacremente negli ultimi venti giorni.

 
Di Redazione (del 02/08/2019 @ 18:36:43, in Festa Dei Salentini Nel Mondo, linkato 656 volte)

Dopo avervi parlato del vitto (cosa e dove mangiare) e dell’alloggio (ubicazione della festa), questa volta facciamo qualche cenno ad Andrea Martina, l’ospite che terrà sul palcoscenico allestito in piazza San Michele lo spettacolo - “Amata Terra Mia”, tra

Andrea Martina è attore, sceneggiatore e scrittore.

I suoi spettacoli, portati in tournée da Potenza a Cosenza, da Salerno al Salento, sono viaggi nello spazio che non ha più pareti e itinerari nelle storie senza tempo dei grandi della musica e delle parole: De André, Modugno, Gaber, Battisti, Dalla, Celentano, Vasco Rossi, Pino Daniele…

Nel suo repertorio s’annovera anche “Il Gigante”, narrazione della costruzione della Centrale di Cerano, e del ciclo dei vinti che ci vivono o che ci sono morti attorno.

“Amata terra mia” è una traversata, una partenza e un ritorno, un racconto di note e di versi che ci sopravvivranno.

*

Appuntamento a Noha, in piazza San Michele, inizio spettacolo ore 21. Ingresso gratuito. Posti a sedere fino a loro (e nostro) esaurimento.                    

Vi aspettiamo.

Gli organizzatori 

 
Di Redazione (del 01/08/2019 @ 18:57:29, in Festa Dei Salentini Nel Mondo, linkato 375 volte)

Noha, sabato 3 agosto 2019

Sono tanti e sempre di più, i salentini nel mondo. 

Si vede da come le comunità e i paesi, grandi e piccoli, si riempiono d'estate per i tanti "salentini di ritorno".

A Noha la festa è per chi va, per chi torna e per chi resta, una Festa dei Salentini nel Mondo all'insegna della semplicità.

Si inizia nella chiesa madre, alle 19, con una messa di ringraziamento, poi, sul sagrato, riecheggiano note, canzoni e storie di "Amata terra mia, recital di Andrea Martina ispirato a Domenico Modugno.

Un viaggio che parte dalla sua infanzia, a San Pietro Vernotico e Polignano, alle prime canzoni in dialetto salentino, fino ad arrivare al successo mondiale.

Dopo lo spettacolo, sorsi, chiacchierate e racconti di storie andate. Di partenza e di restanza.

 
Di Redazione (del 01/08/2019 @ 18:49:22, in Comunicato Stampa, linkato 416 volte)

Durante l’ultimo consiglio comunale, è stato dato il via libera all’ampliamento della casa di cura “San Francesco” che permette l’implemento del servizio di lungo degenza con nuovi posti letto messi a disposizione dalla struttura. Di conseguenza, il già eccellente servizio sanitario privato verrà potenziato, offrendo un’offerta più ricca per i cittadini.

Abbiamo ritenuto di dover sostenere le buone intenzioni della società proprietaria della clinica, tanto che la delibera è stata approvata all’unanimità dall’assise consiliare.

Questa opera può essere considerata di vitale importanza, anche alla luce di quelle immeritate procedure di riordino ospedaliero che abbiamo subito nel corso degli ultimi anni. Galatina, e con essa altre realtà limitrofe, è stata sicuramente penalizzata da queste procedure, che non hanno saputo salvaguardare una degna assistenza sanitaria a decine di migliaia di cittadini.    

Ciononostante, dopo il rischio della chiusura dell’Ospedale “Santa Caterina Novella”, poi sventato da un sano e razionale dialogo istituzionale, Galatina inizia ad intraprendere una crescita sotto il profilo sanitario, proponendosi di affermarsi, in ottica futura, come un attrattivo polo medico multispecialistico.

Un percorso che speriamo passi anche da una riconsiderazione delle scelte regionali fatte in passato, al fine di ripristinare le intere funzionalità del nosocomio cittadino.

 
Di Redazione (del 01/08/2019 @ 18:48:19, in Comunicato Stampa, linkato 144 volte)

In un consiglio comunale fiume, durato più di 4 ore, e dopo numerose interrogazioni, spesso strumentali e cariche di pretestuose polemiche, l’Amministrazione Amante ha approvato atti amministrativi importanti come l’assestamento generale di bilancio e la salvaguardia degli equilibri. La relazione del Sindaco Marcello Amante si è aperta con il riferimento al rapporto semestrale della corte dei conti che testimonia, una volta ancora, la bontà della strada intrapresa facendo esplicito cenno, come fatto finanziario positivo per l’ente, alla conclusione della transazione per il fallimento della CSA. Il Sindaco, poi, ha dato lettura di alcuni stralci di una lettera dell’Anci sulla situazione dei comuni in pre-dissesto che ben fotografano anche la condizione in cui la nostra amministrazione muove in "uno stretto recinto " tra conti da far rientrare e servizi ai cittadini da garantire in modo adeguato per una città come Galatina.

Si è proceduto, quindi, dopo aver riconosciuto tre debiti fuori bilancio, come la nuova normativa impone, ad approvare in modo definitivo tre interventi dai quali scaturiranno nei prossimi mesi, investimenti privati: l’approvazione definitiva del comparto Guidano, l’approvazione della ristrutturazione e dell’adeguamento funzionale della casa di cura “San Francesco” e l’approvazione definitiva di alcune modifiche ad un progetto in contrada Nachi che è fermo da anni.
Attraverso questi interventi, infatti, l’Amministrazione risponde a legittime aspettative di investimento che avranno delle indubbie ricadute positive sia in termini economici che in termini di assistenza sanitaria.

 

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
15
17
19
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo