\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)

Le associazioni del territorio hanno dimostrato durante questa prima fase di emergenza sanitaria e socioeconomica una grande e, per molti aspetti, sorprendente capacità organizzativa. Associazioni del terzo settore strutturate, reti informali di solidarietà, gruppi di cittadini hanno collaborato con gli enti pubblici in particolare con la rete sanitaria, provvedendo in modo celere ed efficiente ai bisogni della collettività. Hanno sostenuto in particolare l’operato dell’Ospedale di Galatina e il suo personale per il quale l’intera comunità ha dimostrato stima, affetto e riconoscenza per il lavoro svolto e i risultati fin qui conseguiti.

Con l’Avviso pubblicato sul sito www.ambitosocialegalatina.it e www.comune.galatina.le.it l’Amministrazione comunale invita le associazioni a collaborare nell’individuazione dei bisogni dei nuclei familiari più fragili e a dare supporto organizzativo per l’attuazione di interventi urgenti e indifferibili di protezione sociale, rimanendo in capo all’Amministrazione comunale la gestione delle risorse finanziarie regionali. Sarà un momento di partecipazione dei cittadini ai processi di elaborazione delle politiche di intervento dell’Ente locale e sarà anche occasione per scambiarsi informazioni sulle attività svolte e sulle misure da adottare per dare una prima ed immediata risposta ai bisogni essenziali, anche non alimentari, dei nuclei familiari più esposti alla emergenza crisi economica.

L’assessore ai Servizi
Sociali Antonio Palumbo

 
Di Redazione (del 29/04/2020 @ 18:03:54, in Comunicato Stampa, linkato 117 volte)

L'ordinanza del presidente Emiliano, che permette alle attività della ristorazione di poter operare con servizio di asporto, ci ha indotto ad anticipare, rispetto al 4 maggio, la sospensione della zona a traffico limitato (ZTL), conservando le disposizioni previste per la sosta veicolare.
L'intento di permettere la vendita con asporto anche alle attività insistenti nella cinta del centro antico trova in questa azione una doverosa applicazione.
Questa iniziativa sarà a tempo limitato e fino al 1 giugno pv, e comunque fino a quando non interverrà il prossimo Dpcm che garantirà l'ordinaria attività degli esercizi coinvolti.
Abbiamo già individuato alcune proposte da discutere con le attività della ristorazione per favorire le
migliori condizioni operative e limitare il danno economico fino ad ora subito.

Nico Mauro
Assessore alla Polizia Locale

 
Di Redazione (del 28/04/2020 @ 18:29:27, in Comunicato Stampa, linkato 122 volte)

Ormai tutti sappiano che anche i cantieri dell’Edilizia Scolastica possono subito ripartire, senza aspettare l’avvio della fase 2 dell’emergenza Coronavirus prevista dal governo Conte per il 4 maggio. Nelle scuole le condizioni di sicurezza ci sono semplicemente perchè i ragazzi sono tutti a casa. E’ chiaro a tutti che questo è il periodo migliore per completare i lavori di cui le scuole hanno bisogno.

Per Galatina auspichiamo la ripartenza immediata di almeno due cantieri fermi. La ristrutturazione della SCUOLA Primo Polo in piazza Cesari e i lavori di ristrutturazione della biblioteca comunale. In quest’ultimo cantiere sono previsti anche lavori importanti per l'adeguamento del cortile retrostante la scuola PASCOLI sita in via Toma.

Nel Protocollo siglato il 24 aprile 2020 dal MIT insieme al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e ai rappresentanti di categoria ci sono le indicazioni operative per incrementare in tutti i cantieri l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento dell’epidemia, seguendo la logica della precauzione e le indicazioni dell’Autorità sanitaria non solo per i lavoratori ma anche per i titolari del cantiere e tutti i subappaltatori e subfornitori.

Ci sono tutte le migliori condizioni per ripartire ed eseguire i lavori, già appaltati e avviati ma poi sospesi già prima dell’emergenza COVID.

 
Di Antonio Mellone (del 26/04/2020 @ 22:05:06, in NohaBlog, linkato 259 volte)

Benché dopo quasi due mesi di quarantena forzata io abbia i dreads che manco Bob Marley, dovete sapere che al di là dell’attuale apparente aspetto da hippie sono un convinto yuppie, così tanto che la mia indole mi porta a coltivare le amicizie che contano: tipo quelle con i miei “fratelli” bocconiani che meritoriamente (ah, la meritocrazia) sono stati cooptati dal Conte di Montecristo, cioè dei povericristi, nella celeberrima Task Force di esperti per la Fase Due.

Ebbene sì, grazie alle mie entrature, stavo per dire alla mia influenza, son riuscito a avere in anteprima tutte le novità relative all’Italexit (come gli Alumni amici dell’alma mater avevano pensato di appellare l’uscita degli italiani dalle loro case, dopo tre ore e mezza di videoconferenza notturna), ovvero, appunto, Fase Due, come più prosaicamente è stata poi definita dal resto dei taskforzisti.

Cercherò di segnalare di seguito qualcuna di queste novità che, da qui a poche settimane, ci vedranno quasi tutti coinvolti: però, per l’alma dei morti vostri, non divulgate oltremodo quelle che per ora sono solo indiscrezioni che i miei compagni di merendine, con il supporto degli scienziati - i cui studi approfonditi per ora sembrano esclusivamente quelli televisivi - mi hanno passato sottobanco.  

Premesso che gli anziani avranno la possibilità di vedere la luce soltanto nella Fase Tre (cosiddetta Trifase), pena l’immediato internamento in una RSA - onde la suddetta luce passerebbe da temporanea a perpetua - tutti gli altri dovranno attenersi alle nuove tavole della legge. E, v’imploro preventivamente, evitate i piagnistei tipo: Questa Fase Due Ci Fa Rimpiangere La Uno.

 

 

Carissimi Fratelli e Sorelle,

oggi Gesù si presenta a noi nel gesto dello «spezzare il pane» così ricco e denso di significato per le prime generazioni cristiane tanto che l’Eucaristia fu chiamata per molto tempo «frazione del pane». Gesù intende farsi incontrare dapprima nella sua Parola che riscalda il cuore, fa ritrovare la speranza ed il senso della vita e poi nell'Eucarestia segno permanente della sua presenza. Gesù in questi giorni ci sta scaldando il cuore con la sua Parola per prepararci ad un nuovo ed entusiasmante incontro nell'Eucarestia. Ascoltiamo il Vangelo nel quale incontriamo Gesù.

26 aprile 2020

Dal Vangelo secondo Luca (24, 13-35)

Ed ecco, in quello stesso giorno [il primo della settimana] due dei [discepoli] erano in cammino per un villaggio di nome Èmmaus, distante circa undici chilometri da Gerusalemme, e conversavano tra loro di tutto quello che era accaduto. Mentre conversavano e discutevano insieme, Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano impediti a riconoscerlo.
Ed egli disse loro: «Che cosa sono questi discorsi che state facendo tra voi lungo il cammino?». Si fermarono, col volto triste; uno di loro, di nome Clèopa, gli rispose: «Solo tu sei forestiero a Gerusalemme! Non sai ciò che vi è accaduto in questi giorni?». Domandò loro: «Che cosa?». Gli risposero: «Ciò che riguarda Gesù, il Nazareno, che fu profeta potente in opere e in parole, davanti a Dio e a tutto il popolo; come i capi dei sacerdoti e le nostre autorità lo hanno consegnato per farlo condannare a morte e lo hanno crocifisso. Noi speravamo che egli fosse colui che avrebbe liberato Israele; con tutto ciò, sono passati tre giorni da quando queste cose sono accadute. Ma alcune donne, delle nostre, ci hanno sconvolti; si sono recate al mattino alla tomba e, non avendo trovato il suo corpo, sono venute a dirci di aver avuto anche una visione di angeli, i quali affermano che egli è vivo. Alcuni dei nostri sono andati alla tomba e hanno trovato come avevano detto le donne, ma lui non l’hanno visto».

Disse loro: «Stolti e lenti di cuore a credere in tutto ciò che hanno detto i profeti! Non bisognava che il Cristo patisse queste sofferenze per entrare nella sua gloria?». E, cominciando da Mosè e da tutti i profeti, spiegò loro in tutte le Scritture ciò che si riferiva a lui.

Quando furono vicini al villaggio dove erano diretti, egli fece come se dovesse andare più lontano.

Ma essi insistettero: «Resta con noi, perché si fa sera e il giorno è ormai al tramonto». Egli entrò per rimanere con loro. Quando fu a tavola con loro, prese il pane, recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero. Ma egli sparì dalla loro vista. Ed essi dissero l’un l’altro: «Non ardeva forse in noi il nostro cuore mentre egli conversava con noi lungo la via, quando ci spiegava le Scritture?».

Partirono senza indugio e fecero ritorno a Gerusalemme, dove trovarono riuniti gli Undici e gli altri che erano con loro, i quali dicevano: «Davvero il Signore è risorto ed è apparso a Simone!». Ed essi narravano ciò che era accaduto lungo la via e come l’avevano riconosciuto nello spezzare il pane.

 

 
Di Redazione (del 25/04/2020 @ 16:23:40, in Comunicato Stampa, linkato 259 volte)

Apprendiamo con piacere che l’Amministrazione Comunale ha approvato il progetto esecutivo per l’adeguamento dei locali dell’ex sede del Tribunale di via Monte Bianco e per il trasferimento  di vari servizi comunali.

Consideriamo questo atto amministrativo molto importante per la Città, dal momento che consentirà una migliore organizzazione degli uffici, alcuni dei quali sino ad ora allocati in immobili poco funzionali ed inadeguati, con conseguente migliore sinergia tra il personale degli uffici, risparmio energetico e delle utenze, ma, soprattutto, renderà possibile per i cittadini usufruire in poco tempo di più servizi, senza doversi spostare da una zona all’altra della Città.

Abbiamo sempre avuto una attenzione particolare per questa iniziativa, voluta ed approvata dalla giunta Montagna all’indomani del trasferimento degli uffici giudiziari nel capoluogo, e considerata strategica per la comunità

 
Di Redazione (del 25/04/2020 @ 16:20:13, in Comunicato Stampa, linkato 105 volte)

Stagione sportiva terminata, campionati “congelati”, corsi di pallavolo sospesi. Un quadro dell’attuale situazione che il mondo sportivo, e del volley nel nostro caso, sta vivendo come diretta conseguenza di una emergenza pandemica che sta colpendo in maniera più o meno pericolosa ogni angolo del pianeta.

Il mondo della pallavolo, al di là delle polemiche (il più delle volte inadeguate viste le reali difficoltà ed i numeri, drammatici, dell’emergenza di carattere sanitario) e degli “scontri” istituzionali che vedono ancora dibattere FIPAV e Leghe di Serie A, è ancora trascinato da grande entusiasmo e le società sportive hanno voglia di ritornare in campo appena le condizioni lo consentiranno.

“L’emergenza Covid-19 ha fermato tutte le discipline sportive e paralizzato le attività dei club che in questo momento vivono una situazione di stand-by da cui non sanno come e quando potranno uscire – dichiara il direttore sportivo della Showy Boys Galatina, Marco Imbriani – il blocco delle gare e degli allenamenti non ha però scoraggiato gli allievi della Scuola Volley che, con grande tenacia, non si sono fermati.

 
Di Redazione (del 24/04/2020 @ 18:50:19, in Comunicato Stampa, linkato 173 volte)

Resoconto dell’Assessore alle Politiche Sociali, dott. Antonello Palumbo, sull’attività svolta dagli uffici, dal 3 al 19 aprile, nell’assegnazione dei “buoni spesa” e nella distribuzione di pacchi alimentari a sostegno dei cittadini trovatisi in momentanea difficoltà:

  • 600 domande circa sono state presentate dai cittadini galatinesi per richieste di Buoni Spesa;
  • 526 famiglie ammesse al beneficio, per un ammontare di Buoni Spesa in distribuzione pari a euro 144.200,00.

L’attività di valutazione continua ininterrottamente per l’esame delle richieste residue e per quelle che continuano ad arrivare al protocollo:

  • 448 famiglie hanno già ricevuto i Buoni
  • 233 sono i pacchi alimentari già distribuiti alle famiglie in particolare stato di necessità, 130 acquistati direttamente dal Comune di Galatina e i restanti frutto della donazione solidale, con particolare attenzione ai nuclei con bambini con l’inserimento di un uovo di Pasqua.

Ad integrazione di quelle ricevute, gli assistenti sociali hanno provveduto, poi, ad approntare d’ufficio senza ulteriori formalità le domande di Buoni per le famiglie più fragili, per situazioni note e già in carico ai servizi sociali. Le istanze, come da Avviso Pubblico e Disciplinare, pubblicato sul sito del Comune di Galatina, sono esaminate in ordine cronologico di arrivo come risulta dagli atti, che sono pubblici, dando priorità alle famiglie completamente senza reddito e successivamente assegnando i Buoni alle famiglie che disponevano di qualche forma di reddito, seppur modesto.
Nessuna domanda è stata respinta, nessuna esclusione, tantomeno essere assegnatario di altro sostegno pubblico tipo Reddito di Cittadinanza è motivo di esclusione.
Contenuto pacco alimentare standard per famiglia con minori:

 
Di Antonio Mellone (del 21/04/2020 @ 18:10:24, in NohaBlog, linkato 220 volte)

Mai come in questo periodo si sente tanto parlare di Librerie: dai, i negozi di quelle cose con i segni grafici sulle pagine, da aprire, sfogliare, e se capita perfino leggere.

Approfitto del momento d’oro del settore per suggerire i primi quattro imperdibili best seller:

1) I PROMESSI SPONSOR di Alessandro Menzioni.

È la storia di una raccolta fondi da parte di un bel po’ di magnati spinti da conscience-washing (credendo di averne una, di coscienza), finalizzata alla nascita di un lazzaretto all’interno della fiera di Milano - onde l’etimologia “magnate” è costretta a oscillare tra il verbo “magnare” e il lemma “magnaccia”.

I donatori di sangue altrui sono stati così discreti da aborrire qualsiasi forma di Grida, menzione in tv, conferenze stampa, e trafiletti cartacei e on-line. Il battage su importi e ragione sociale del mercante in fiera è da ascrivere soltanto a una fuga di notizie (cd. provvida sventura). Pare che l’esempio sia diventato così virale (dagli all’untore!) che al di sotto di quel ramo del lago di Como, cioè verso Mezzogiorno, ha scatenato una corsa emulativa all’ultima donazione. Insomma davvero Bravi. 

2) L’AMORE AI TEMPI DEL COVID di Gabriel Garcìa Marchette.

 

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< giugno 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Meteo

Previsioni del Tempo