\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 14/11/2019

“#ISA”, scritto e diretto da Walter Prete, è il primo capitolo di una serie teatrale ispirata al Decameron di Boccaccio.

Nel nuovo allestimento di ALIBI, però, le novelle dell’autore fiorentino vengono ambientate nel mondo d’oggi: un divertimento e una sfida quindi, sia per il pubblico che per gli attori di ALIBI, che da anni ricercano una voce indipendente attraverso la scrittura per il teatro.

“L’idea di lavorare sul Decameron in un’ottica contemporanea – dice Walter Prete autore e regista dello spettacolo- ci sembra interessante perché oggi, esattamente come ai tempi di Boccaccio, stiamo vivendo un’epoca di frattura: allora ci si affacciava all’epoca moderna, con la crisi della Chiesa e dell’etica cavalleresca, la caduta dei potentati politici e territoriali. Questa situazione in cui era chiaro cosa stesse finendo, ma non si sapeva cosa sarebbe venuto dopo, era come un salto nel buio, un periodo di forte incertezza e precarietà.


Boccaccio allora scrive il Decameron non solo per denunciare tutto quello che ormai ha dimostrato di non reggere al presente, ma anche per cercare di traghettare verso il tempo nuovo quello che di buono rimane del passato.
In tutta l’opera si fronteggiano forze opposte: l’amore e le regole sociali, la natura e il destino. Questi sono temi che attraversano i secoli senza perdere validità, perché sono temi con cui l’umano fa i conti da sempre. Ecco perché siamo convinti che il confronto artistico con il Decameron possa darci molto ancora oggi, in un’epoca che presenta tante sorprendenti affinità con quella di Boccaccio”.


L'appuntamento è domenica 17 novembre a Levèra.
Sipario ore 21.00


Prima dello spettacolo verrà presentato il Laboratorio Teatrale a cura di Fabrizio Pugliese.

Levèra

 
Di Redazione (pubblicato @ 19:56:48 in Cronaca, linkato 1943 volte)

Ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce un 27enne di Noha (G.G.) centrato al volto da un colpo di pistola.

L’autore del tentato omicidio (A.B.), un 37enne di Noha, incensurato, è stato fermato dai Carabinieri e accompagnato in Caserma, dove sarà interrogato. Dovrà chiarire i motivi che lo hanno spinto ad impugnare una pistola, puntarla contro il ragazzo e premere il grilletto.

Probabilmente la discussione degenerata nel sangue è dovuta a futili motivi. La lite sarebbe avvenuta nei campi tra Galatina e Noha, nei presi di un'azienda agricola dove lavora la vittima.

Il 27enne, una volta soccorso, è stato accompagnato al “Vito Fazzi” di Lecce. I medici lo hanno sottoposto ad una tac prima di ricoverarlo, in prognosi riservata, nel reparto di Rianimazione, dove è piantonato dai carabinieri. Le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

L’autore del tentato omicidio è stato individuato e rintracciato quasi subito dai carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile di Gallipoli che lo hanno portato in caserma per interrogarlo. Sul posto i carabinieri di Gallipoli e il Nucleo Investigativo per i rilievi.

Fonte Web

 

Sabato 16 Novembre, ore 18.30, presso l’Ex complesso Monastico delle Clarisse (Convento di Santa Chiara) – Galatina, L’associazione “Città Nostra” presenta il convegno di apertura del progetto, cofinanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’avviso Puglia Capitale Sociale 2.0 – Linea A”: “Incursioni – Percorso Partecipato per l’educazione al paesaggio”. Il progetto è stato presentato in partenariato con l’APS “Inondazioni” e in collaborazione con: Il Comune di Galatina; Istituto Comprensivo Polo 2 Galatina; Istituto Comprensivo Polo 3 Galatina; ECOM Servizi Ambientali.

Il percorso progettuale ha come obiettivo finale quello di realizzare una rete territoriale permanente che si occupi di educazione al paesaggio e che, nel corso del tempo, possa essere in grado di proporre azioni di cittadinanza attiva per fare crescere insieme una responsabilità civica e una nuova consapevolezza sull’identità dei luoghi che rendono unico un territorio. Le azioni di progetto individuate richiedono il coinvolgimento attivo e propositivo di tutta la comunità e dei suoi attori: bambini; giovani; formatori; Istituzioni, Aziende.

“Oggi più che mai”, dice Dino Bandello, Presidente dell’associazione Galatina Città Nostra “si avverte l’urgenza di definire percorsi di riflessione sulla nostra identità partendo proprio dal paesaggio che ci circonda che non è qualcosa di statico ma al contrario è qualcosa che muta e cambia, e spesso di adatta”

All’incontro prenderanno parte: Cristina Dettù – Assessore all’Ambiente del Comune di Galatina, - Dino Bandello – Presidente dell’Associazione “Città Nostra”; Raffaella Arnesano –Project Manager; Giuseppe Serravezza: Oncologo – LILT Lecce; Angela Beccarisi – Guida Turistica; Rosanna Lagna – Dirigente Polo 3 Galatina; Barbara Coluccia: Prof.ssa Polo 2 Galatina.

Modera: Antonio Liguori – Giornalista - Gazzetta del Mezzogiorno

 

Media Partner Inondazioni

Ufficio Stampa

Raffaella Arnesano

 
Di Redazione (pubblicato @ 19:49:29 in Levèra, linkato 148 volte)

Cos’è un corso di teatro?

Al massimo riesco a dire cosa non è.

Non è una scuola, che a scuola si impara al massimo a capire la televisione (lo diceva McLuhan, io non c’entro, ma neanche mi dissocio).

Non è un modo per vincere le proprie timidezze. E poi, perché combattere contro la natura del nostro essere? Perché non usarla?

In un corso di teatro non si diventa attori, che già per diventare pessimi attori non bastano vent’anni.

Magari si diventa spettatori più critici, più esigenti, e già solo per questo varrebbe la pena provare.

Non si cresce più che in un qualsiasi altro corso, magari di cucito o di gestione software.

Forse il teatro fa più fico?

Intanto credo di sapere perché mi piace chiamarlo ‘laboratorio’: un laboratorio posso immaginarlo come un luogo dove si sperimenta, si prova, si rimette tutto in discussione, a volte si salta in aria, si esplode, e allora devi ricominciare daccapo, senza ansia da prestazione, che quando si ha un’idea fissa, qualcosa di urgente che si vuole comunicare, l’ansia non c’entra più niente, è roba da attori da posa in posa per chi sa chi, e il giudizio non appartiene al teatro. O si giudica o ci si perde nel gioco del teatro, ed io preferisco la seconda.

Fabrizio Pugliese

 

La presentazione del nuovo Laboratorio Teatrale avverrà domenica 17 novembre 2019 alle ore 20.30, in occasione dell’inaugurazione della nuova stagione teatrale 2019-2020 presso il circolo Levéra .

Per informazioni e iscrizioni sono disponibili i seguenti contatti telefonici: 3894250571 | 3891081226

 

Fotografie del 14/11/2019

Nessuna fotografia trovata.

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< novembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
15
16
17
20
26
30
 
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata