\\ Home Page : Articolo
Pulizia palestra secondo polo Noha
Di Albino Campa (del 04/10/2011 @ 00:00:00, in NohaBlog, linkato 2926 volte)

Quella odierna è stata una mattinata particolare per gli alunni della scuola elementare e media di Noha. Appena iniziata la prima ora, i loro increduli occhi, hanno notato alcune strane persone con la maglietta blu ed una scritta che riportava:”Citta Nostra – Associazione di promozione sociale – Galatina”.

I volontari dell'associazione galatinese, armati di scope, palette e detersivi erano li per ripulire la palestra che, a causa della mancata pulizia, dovuta all'insufficienza del personale ausiliario, era in condizioni igieniche e di sicurezza talmente gravi, da non poter essere utilizzata.

Per salvaguardare la salute e il diritto degli alunni di frequentare una scuola pulita, Città Nostra, con i propri mezzi e le proprie forze, è intervenuta con una pulizia capillare degli spazi dedicati all'educazione fisica, dei bagni e dei corridoi attigui. Una soluzione, questa, solo momentanea, ma che è volta a sensibilizzare e informare sia i cittadini, che le autorità competenti.

Questa iniziativa è stata possibile soprattutto grazie alle segnalazioni del Consiglio di Istituto ed alla disponibilità della dirigente scolastica, la Dott.ssa Eleonora Longo.

La storia portata alla luce dalla nostra associazione, dovrebbe sorprendere, forse anche scandalizzare e scuotere le coscienze di tutti, invece, è una storia comune a tante scuole che hanno l'obbligo di fare i conti con le quasi inesistenti risorse economiche. Infatti, se per le attività didattiche e i progetti educativi previsti dal Piano dell'Offerta Formativa i dirigenti scolastici attingono a fondi ministeriali e regionali, per la pulizia di cortili, giardini e palestre, non resterebbe che ricorrere alle risorse comunali, ove fosse necessario stanziarle.

Siamo convinti che questa ed altre iniziative, possano essere il volano per una più forte e concreta collaborazione tra cittadini, ognuno con le proprie competenze e tempo da dedicare.

Ricordiamo che la nostra associazione ha sede di Via Umberto I a Galatina ed il nostro nuovo sito è raggiungibile all'indirizzo www.cittanostragalatina.it

 
Galatina, 1 ottobre 2011
 

Commenti

  1. # 1 Di  pulcinella (inviato il 04/10/2011 @ 09:18:10)

    Auguri a tutte le Francesca e Francesco......il Santo protettore d'italia.....non rosso al calendario......sara'stato lui a far pulire la palestra......

  1. # 2 Di  Marcello D'Acquarica (inviato il 04/10/2011 @ 09:38:00)

    Congratulazioni all'iniziativa Galatinese, e complimenti per la presa di responsabilità e la partecipazione diretta alle problematiche sociali. Speriamo sia una novità contagiosa e duratura.

  1. # 3 Di  Fabrizio (inviato il 04/10/2011 @ 09:59:42)

    Penso che con i tempi che corrono queste iniziative dovranno diventare abitudine e non più eventi straordinari. Si sarebbero anche potuti impiegare i ragazzi delle scuole medie per la pulizia, forse sarebbe stato molto più educativo; avrebbero compreso meglio il valore delle cose. Diventiamo tutti cittadini attivi e forse qualcosa migliorerà.

  1. # 4 Di  Antonio Mellone (inviato il 04/10/2011 @ 18:25:04)

    Grazie ai ragazzi che hanno provveduto alla pulizia della palestra di Noha. Ma attenzione: il principio di sussidiarietà è molto pericoloso. I compiti dello Stato (o della provincia, o del comune, o della scuola pubblica...) devono continuare ad essere dello Stato (o della provincia, ecc. ecc.). I privati cittadini, anche di buona volontà, non possono (e secondo me non dovrebbero) SOSTITUIRSI alle funzioni di pertinenza dello Stato. Di questo passo potremmo arrivare anche al punto in cui per esempio, in mancanza di fondi per pagare gli stipendi degli insegnanti, si mettano a far lezione in classe i cittadini (di buona volontà), o per l'ordine pubblico potrebbero intervenire le ronde più o meno padane, o per la sanità...
    Tutto ciò che è di pertinenza del pubblico non può essere delegato al privato (benchè di buona volontà). Sarebbe il fallimento dello Stato. Ma ormai ci siamo, purtroppo, e queste non sono che le prime (o le ultime) avvisaglie. Io ribadisco il mio NO al pericolosissimo principio di sussidiarietà.

  1. # 5 Di  Veronica (inviato il 05/10/2011 @ 09:23:05)

    Forse,non riusciamo a comprendere,per me l'Italia si trova in emergenza......da almeno 2 anni.....recessione,in quanto esiste un abbisso tra nord-sud Italia,e perche'poi nel 2015 con l'Expo solo a Milano arriveranno euro a non finire......allora di cosa vogliamo parlare?
    Tra,poco senza esagerazione per me....realmente le "tate"di un tempo volontariamente insegnranno ai piu'piccoli a scuola.....con la privatizzazione del "boss"......

  1. # 6 Di  Marcello D'Acquarica (inviato il 05/10/2011 @ 10:20:11)


    E’ pur vero quello che dice Antonio, il termine italiano "sussidio", inteso nel senso di aiuto economico fornito ai bisognosi, ci invita ad aprire gli occhi. L’aiuto che in questo caso andiamo a fornire non è rivolto ai bisognosi (che ovviamente sarebbe la nostra scuola) ma infine va a sostituirsi ad un impegno che spetta in primo luogo a chi è già chiamato (Sindaco, amministratori e dipendenti pubblici) a trovare le risorse necessarie (che possono essere, se necessario, anche le loro stesse maestranze) a coprire i servizi che oltretutto abbiamo già pagato. I ragazzi che hanno pulito la scuola si sono sostituiti allo Stato solo in forma simbolica, sostenendolo senza interferire nelle sue mancate attività in vista del bene comune, e nel nostro caso, il risultato di questa simbolica sostituzione è senza ombra di dubbio migliorativo. Se provvedere alla pulizia della palestra serve a risvegliare le coscienze (quel vuoto incolmabile che alcuni hanno dentro), oppure a dare uno schiaffo (morale) agli inadempienti, ben vengano. Basta sapersi regolare al tempo giusto.

  1. # 7 Di  Fabrizio (inviato il 05/10/2011 @ 22:23:41)

    Questa palestra è solo l'immagine di una terribile situazione venutasi a creare nel nostro Paese. Penso che la scuola media di Noha abbia anche degli operatori (i vecchi bidelli) stipendiati dallo stato. Forse non bastano ad assolvere questi compiti? Può darsi, ma è ora che ognuno risponda delle proprie responsabilità. Lo Stato risponda ai cittadini delle sue mancanze! Forse manca però anche da parte dei cittadini tutti un pò più di consapevolezza e di solidarietà.

Lascia un messaggio

Testo (max 2000 caratteri)

Smile arrabbiato Smile assonnato Smile bacio Smile diavolo Smile linguaccia Smile morto Smile occhiali Smile occhiolino Smile risatona Smile sorriso Smile timido Smile triste


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< aprile 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
15
17
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             

Meteo

Previsioni del Tempo